I navigatori, dai mitici Argonauti ai protagonisti delle grandi esplorazioni geografiche, hanno sempre rappresentato su mappe le informazioni necessarie alla navigazione: i cosiddetti portolani avevano valore inestimabile, erano gelosamente custoditi e spesso erano oggetto di atti di pirateria e spionaggio.

Oggi come ben sanno tanti utilizzatori l'incredibile precisione data dal sistema GPS è inutile se non accoppiata a dati cartografici aggiornati e di buona qualità.

Per gestire i dati gps sono disponibili alcuni software, liberi o a pagamento, che però pongono l'accento su singoli aspetti dell'intero processo e richiedono perciò una certa competenza per essere integrati.

Il sito Path::Lab, disponibile all'indirizzo internet http://pathlab.clovis.it/, fornisce agli utilizzatori di ricevitori GPS un ambiente interattivo online per la gestione dei dati. Con Path::Lab un utente può caricare i propri dati (a partire dai molti formati possibili), visualizzarli nei dettagli o su una mappa, elaborarli in vari modi, condividerli con altri utenti, scaricarli in vari formati.

I vari servizi di Path::Lab sono disponibili in particolare in due aree: l'area dati per la gestione dei dati, e il forum per la comunicazione tra gli utenti, i gestori dei gruppi e lo sviluppatore.

Nell’architettura del sito più che l’estetica sono state privilegiate la sicurezza, l’efficienza e l’estendibilità, Il sito, pur creato e mantenuto da un solo autore, intende avvalersi anche della collaborazione degli utenti per migliorare le funzionalità del sito e identificarne gli sviluppi futuri.